header
areapubblica
areaprivata
titolocartinasicilia

cartinapiccola

anbinforma

 

 

terra

logo_sias_web_2009_mx

   

     bosetto

     scuola

    logos2

   unnamed

 

 

                                                             
frasigrassetto
appuntamentinews

Novità al vertice

PDF Stampa E-mail

L’Assemblea Ordinaria dei Soci dell’ASCEBEM, con delibera n. 1 del 17/11/2017, ha nominato la Dott.ssa Maria Vitale, Vice Direttore Generale del Consorzio di bonifica Sicilia Occidentale,   a Direttore dell’Associazione Siciliana dei Consorzi di bonifica. 

La nomina della Dott.ssa Vitale, che subentra al Dott. Giovanni Cosentini, collocato a riposo e al quale va il più vivo ringrazimento dell'ASCEBEM per la meritoria attività svolta,  è stata deliberata in virtù della sua pluriennale esperienza, delle sue indubbie capacità professionali e competenze  maturate nel ruolo di Direttore Generale del Consorzio di bonifica n. 4 Caltanissetta e di numerosi altri incarichi dirigenziali svolti sempre al servizio  della Bonifica, doti atte anche a rappresentare i Consorzi siciliani in ambito nazionale per i suoi costanti rapporti con l’ANBI, nonché,  per la sua attitudine a recepire le politiche regionali per la riorganizzazione dei Consorzi di bonifica  siciliani e per il loro allineamento con l’azione dei Consorzi di bonifica nazionali.

Alla Dott.ssa Vitale i migliori auguri di buon lavoro.

DPP_0044

 

Manutenzione Italia: Azioni per l’Italia Sicura e Opere Incompiute”

PDF Stampa E-mail
download

Dighe e impianti di irrigazione: 31 opere incompiute, 620 mln per finirle


ROMA – In Italia abbiamo la bellezza, si fa per dire, di 31 opere idriche incompiute. Si tratta di dighe, impianti di irrigazioni, adduttori ed altri interventi, interrotti per contenziosi sugli appalti, interruzioni del finanziamento o altre ragioni. Per realizzare queste incompiute – in vari stadi di realizzazione – sono già stati utilizzati finanziamenti per 537.211.456 euro, la stima del costo per ultimarle è di 620.748.032 euro.

Le regioni che hanno più incompiute idriche sono la Campania e la Calabria con 7 a testa, seguono Sicilia, Puglia e Lazio con 4, l’Abruzzo con 2, chiudono la classifica Emilia Romagna, Molise e Sardegna con una a testa: totale 31.

Sono alcuni dei dati contenuti del rapporto ‘Manutenzione Italia’ dell’Anbi, l’associazione nazionale dei 151 consorzi per la gestione e tutela del territorio e delle acque irrigue. Queste incompiute “hanno creato un danno enorme al Paese“, dice il presidente Anbi Francesco Vincenzi, “dobbiamo avere il coraggio di dire se le terminiamo o non le terminiamo. Dobbiamo voltare pagina”. (cliccando sul link è possibile trovare la relativa documentazione).

 

Ragusa - Incontro del Collettivo dei dipendenti consortili

PDF Stampa E-mail

DPP_103Autorità,

Deputati e Deputate nazionali e regionali,  

Sindaci,

Presidenti dei Consigli Comunali e Consiglieri Comunali,

Rappresentanti delle Organizzazioni Professionali Agricole,

Rappresentanti dei Sindacati dei Lavoratori,

Commissario Straordinario del Consorzio,

Amici ed Amiche colleghe e colleghi dei vari Consorzi della Sicilia e del Consorzio di Ragusa, a tutti voi un caro benvenuto all’odierno incontro.

“ Incontro “. Così l’abbiamo voluto definire. Non è una assemblea sindacale.  Non è una manifestazione di protesta.

……Avverto forte l’importanza di questa giornata, la pressione che da mesi subisce questa struttura consortile e soprattutto la condizione che quotidianamente viviamo noi dipendenti del Consorzio…..

……Consentitemi di potere parlare da dipendente tra i dipendenti dei Consorzi siciliani, perché come ho già detto questa è e vuole essere una manifestazione di democrazia partecipata, fortemente voluta dalla base, senza falsi infingimenti e/o demagogia alle quali peraltro non mi sarei prestato.

Non vi è persona di buon senso che non rilevi il pericoloso corto circuito nel nostro Consorzio ma vi posso garantire anche in tutti i Consorzi della Sicilia.

Consentitemi una carrellata di quanto accaduto negli anni passati nei consorzi siciliani……”

Questo l’incipit del discorso tenuto dal Dott. Giovanni Cosentini, Direttore Generale del Consorzio di bonifica n. 8 Ragusa, all’apertura dell'annunciato incontro organizzato dal collettivo dei dipendenti del Consorzio svoltosi a Ragusa venerdì 6 maggio u.s., col quale ha voluto ripercorrere il travagliato passato dei Consorzi di bonifica siciliani nell’ultimo ventennio e rappresentare  il loro attuale nebuloso futuro al quale, ha sostenuto,  si può porre rimedio adottando alcuni provvedimenti, riassunti in otto punti, che costituiscono  oggetto di un  documento-proposta che è stato sottoposto alla sottoscrizione delle figure istituzionali presenti, in segno di solidarietà ed impegno a trovare soluzioni adeguate al momento di grave crisi che vivono i Consorzi siciliani ed i loro dipendenti.

 Alla giornata erano presenti anche rappresentanze  dei consorzi di Catania, Enna, Gela e Messina che hanno voluto con  la loro

DPP_114

partecipazione manifestare la loro solidarietà . Molto partecipata la manifestazione (oltre 300 persone). Registrata  la presenza oltre che dei lavoratori anche dei Rappresentanti della Deputazione Nazionale e Regionale del PD - M5S - UDC della provincia di Ragusa; di numerosi Sindaci del Territorio; di numerosi Consiglieri Comunali; di Presidenti dei Consigli Comunali sempre del territorio; di imprenditori Agricoli; del Presidente della Confagricoltura di Ragusa; dei Rappresentanti Sindacali dei lavoratori (FAI-CISL/ FNA-CONFSAL/FILBI-UIL). 

In occasione dell'incontro sono stati presentati  il documento-proposta del collettivo dei dipendenti del Consorzio di Ragusa e il testo dell’Interrogazione avanzata dall’On. Nello Dipasquale all’Assessore  Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, all’Assessore Economia e al  Presidente della Regione, dal temaProblematiche dei lavoratori a tempo indeterminato e tempo determinato  del  Consorzio di Bonifica 8 di Ragusa”. 

DPP_101_640x427

Importante  e serrato il confronto e gli impegni assunti a livello istituzionale dalla politica in favore dei Consorzi. In occasione del suo intervento, l'on. Nello Dipasquale ha illustrato e consegnato un DDl di iniziativa del Governo Regionale (BACCEI ) relativo alla liquidazione degli enti vigilati dalla Regione.

Lo stesso  ha manifestato assoluta disponibilità , nell'interesse della bonifica siciliana, a presentare emendamenti migliorativi lungo l’iter legislativo di detto DDL. Ha invitato, quindi, a studiarne il testo e  a proporre contributi di idee ed emendamenti condivisi a livello regionale.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 58

Questo sito utilizza cookies di profilazione, propri e di altri siti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookies. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, consulta la pagina della nostra Privacy Policy.

Io accetto cookies da questo sito